La Futsei Vince i Play-Off ed è C2

FUTSEI MILANO – COMETA  5-2 (P.T. 1-0) (S.T. 1-1) (P.S. 2-1) (S.S. 1-0)
(MVP : F. Crimi)  Reti : 3 Pestrichella 1 Dainez 1 Isola

C siamo, ecco l’ultima partita dell’anno e finale play-off che gli orange devono ribaltare assolutamente, vista la sconfitta sul campo del Cometa per 3-2.
I Tucani, hanno bisogno di fare la partita e il risultato, ma la squadra è al completo e durante la settimana Cugola, Albani ecc, preparano la partita nei minimi particolari.
Lo spettacolo sugli spalti è garantito, per il gruppo folto dei sostenitori del Cometa, ma soprattutto per la musica di sfondo e i Tucaniguns, nella loro magnificenza e coreografia di altre categorie.

La Futsei, come previsto, parte forte, con un gioco in pressione e la cattiveria agonistica che l’accompagnerà per tutta la partita.
La prima vera occasione da gol arriva con Tempesta che si accentra e tira, la palla respinta dal portiere, arriva sui piedi di Scalisi, che apre il piatto cercando di angolare il tiro e prende il palo pieno.
Questione di un minuto e arriva il vantaggio Orange, con Tempesta che scarica sull’out di sinistra per Pestrichella, il bomber si gira e di sinistro la mette ad incrociare (1-0)
Scalisi ha un conto aperto con i pali e ne prende un altro esterno su calcio d’angolo ad incrociare.
Pestrichella non è da meno, su passaggio a centro area dell’inarrestabile Tempesta, si gira e colpisce un ennesimo palo.
A questo punto il Cometa, inizia a farsi avanti, con un gran diagonale del numero 9, ma Crimi (migliore in campo) smorza quel tanto che basta il tiro e la palla si spegne di poco alla sinistra del palo.
Poco dopo, non viene assegnato un rigore clamoroso alla Futsei Milano, con Dainez che imbuca Ercolani, sponda per Isola che di prima calcia in porta, il giocatore avversario, davanti alla linea di porta, respinge prima con il corpo e poi con la mano.
Un ennesima occasione da rete sfumata, passa dai piedi di Dainez che la mette sul secondo palo per Ercolani, quest’ultimo a portiere battuto la spara alta.
Inutile dire che il primo tempo a tinte orange, è l’emblema dello spreco e dell’imprecisione, i ragazzi fanno tutto bene fino alla conclusione, per cui il Cometa ancora in partita, potrebbe ribaltare a proprio favore le sorti del match.

Di fatti, i Comaschi, nel secondo tempo rientrano in campo con un altro piglio, arrivano delle occasioni nei primi minuti da entrambe le parti.
Scalisi poco preciso, conclude due volte in porta, la prima respinta dal portiere e la seconda alta invece di servire Pestrichella solo davanti al portiere.
Lo stesso Pestrichella perde due palloni sanguinosi, permettendo di ripartire al Cometa, ma Crimi è in grazia di Dio e respinge tutto quello che gli capita a tiro.
Dainez prova la doppia conclusione, la prima respinta e la seconda fuori di poco sul palo lontano.
Ora è un botta e risposta, con il Cometa che riparte e il numero 10 che tira di prima controbalzo in porta, Crimi con un gran colpo di reni sventa la minaccia.
Scalisi salta il diretto avversario e conclude in porta, la palla sfiora il primo palo.
Ancora Scalisi scarica verso il centro, Dainez fa velo e Isola impatta il quarto palo di giornata.
Ma i pali non sono finiti, ne arriva un quinto, con Pestrichella che serve sull’out di destra Isola, tiro in diagonale che impatta ancora sul palo lontano.
Il Cometa mai domo, si rende ancora pericoloso con il proprio Pivot, che calcia ancora in diagonale sfiorando il palo.
Finalmente, arriva il raddoppio della Futsei, con Ercolani che fa tutto da solo, salta un avversario, di suola si accentra e serve Isola, il capitano in diagonale non sbaglia (2-0)
A questo punto, la partita rischia di prendere una piega diversa, Scalisi fa una scivolata anche se sul pallone, senza senso a metà campo, somma di falli e tiro libero.
Al cometa basta un gol per andare ai supplementari, ma Crimi sembra insuperabile e para anche il tiro libero.
A tempo scaduto e con un recupero più corposo del dovuto, arriva il gol del Cometa, che gela tutto il Cereda, una palla calciata da fuori area, passa sotto le gambe di Isola e viene deviata, Scalisi non riesce a spazzare e Crimi è a terra battuto, il 10 avversario, si ritrova la palla tra i piedi ed è tutto così facile (2-1)
Si va ai tempi supplementari, non giusti per quanto visto in campo, ma l’andata fu un impresa del Cometa e tutto sommato, ci può stare.

(Primo tempo supplementare)
C’è chi pensa che il gol all’ultimo del Cometa, possa aver smorzato gli entusiasmi, che la beffa sia dietro l’angolo e che sorrida agli orange avanzando lentamente, ma non sarà così, da qui in avanti, i Tucani scriveranno un altro finale.
Dainez, serve Pestrichella che calcia in diagonale, il portiere Comasco respinge, ma la palla impatta sul difensore ed entra in porta (3-1)
Ancora sull’Asse Dainez/Pestrichella arriva il gol del (4-1) con Pestrichella che recupera un pallone, prolungandolo per Dainez, il Brasiliano riappoggia sulla stesso Pestrichella che a porta vuota in scivolata la mette.
Il Cometa fino all’ultimo vuole dimostrare a tutti la propria forza mentale, si spinge in avanti, creando scompiglio.
Gli orange perdono malamente una palla a centro area, il Pivot del Cometa ne approfitta e scarica laterale che arriva e la mette dentro (4-2)

(Secondo tempo supplementare)
Al Cometa servono due gol per poter vincere la partita, vista l’assenza dei rigori e il passaggio degli orange per somma uguale di gol.
I Comaschi lo sanno e tentano il tutto per tutto con il portiere di movimento.
Arriva una conclusione degli ospiti con Crimi che chiude alla grande il secondo palo.
Ancora Cometa, con una conclusione da fuori, Crimi compie una gran parata.
La partita volge al termine e cala il sipario, quando Tempesta si scrolla di dosso la fatica e scarica su Dainez, il Brasiliano a porta vuota mette il definitivo (5-2)
la FUTSEI MILANO, vince i PLAY-OFF di serie D ed è in C2.

Si ringrazia di cuore il : (Presidente Giuseppe Andrea Scalisi) (Vice Presidenti Leonardo Giglia e Marco Cellini) (Presidente Onorario Maurizio Martignoni) (Direttore Generale Michele Moreno Sciretti) (Direttore della comunicazione Eduardo Magno) (Team Manager Luca Premoli) (Allenatori Ruggero Cugola Marco Ghirlanda Luigi Mariano) (Responsabile commerciale e are media Nicola Graziani e Andrea Turrin) (Webmaster Brian Sciretti) (Preparatore Portieri Antonio Albani e Luca Lionetti) (Preparatore Atletico Valerio Forgione) (Dirigente Accompagnatore Roberto Privitera)

Si ringrazia inoltre : L’operato della splendida Presidentessa Denisse Seme Castro e l’appoggio fondamentale e costante di tutti i Tucaniguns, splendidi amici e sostenitore di una realtà che sta facendo bene a tutta la zona 6 di Milano e la città Stessa.

Un grazie particolare agli Sponsor e Partners Commerciali : Sistem Service / PSGI / Maison du Vojage / Mardental / La Fabbrica dei Sapori / Riabilab / Valerio Forgione Trainer

GRAZIE A TUTTI VOI…….UNA VOLTA FUTSEI, PER SEMPRE FUTSEI!!!

ORA INIZIANO I FESTEGGIAMENTI