Le opportunità perse e le polemiche accese

La settimana scorsa, gli orange ne escono con le ossa ammaccate, sia la prima squadra che l’under 19, non riescono a fare punti importanti per le classifiche.

FUTSEI MILANO – PAVIA  1-5  Miglior giocatore : L. Bruzzese
Reti Futsei : Bruzzese

La prima squadra, priva degli infortunati Messineo Giunti e Tempesta e dell’indisponibile Huaringa, si presenta al Cereda, contro la prima della Classe, nel peggiore dei modi.
Il primo tempo parte con gli orange che tengono molto bene il campo, e dopo 5 minuti, Dainez scarica sul Ninho Bruzzese (migliore in campo) che si accentra e di sinistro colpisce il palo, con la palla che si spegne a lato.
Passano un bel po’ di minuti, con le squadre che non riescono entrambe a prevalere, ma il Pavia si fa vivo al 21 esimo con un doppio tiro respinto da Crimi.
Due minuti dopo è ancora il Pavia a rendersi pericoloso con un imbucata sul pivot che scarica sul laterale che prova il tiro ma la palla finisce sopra la traversa.
Da qui in avanti, l’Arbitro inizierà ad avere un atteggiamento e una visione della partita abbastanza discutibili.
Al 26esimo Franza imbuca per Bruzzese che si gira e tira in porta, il portiere devia con la gamba.
Poco dopo, il Pavia trova la conclusione con il laterale che si accentra e calcia, Crimi devia di piede, su calcio d’angolo ancora Crimi respinge da distanza ravvicinata.
28esimo, Munno recupera e rilancia, Aldrovandi e il centrale pavese ci mettono il fisico ma Aldrovandi ha la meglio, riparte da solo verso la porta, c’è la scivolata di un avversario, direttamente sui piedi (Cartellino giallo sicuro e anche tendente al rosso) nonostante tutto Aldrovandi rimane in piedi e conclude a fil di palo, ma il portiere devia, alla fine dell’azione, nessun cumulativo, nessun cartellino e nessun angolo, bravo arbitro.
Al 30esimo arriva il vantaggio del Pavia con il laterale che prende palla e si accentra, tira e Crimi devia ma la palla finisce comunque in porta (0-1)
Poco prima del fischio, arriva il raddoppio Pavese, da un angolo, il centrale calcia sul secondo palo, uno schema loro che utilizzeranno per tutta la partita, sul secondo ad aspettare il Pivot che la mette dentro (0-2)
Gli orange vanno a riposo con un passivo troppo largo per quello che si è visto in campo, ma c’è tutto il secondo tempo da giocare.

Nel secondo tempo gli ospiti iniziano forte e arriva lo (0-3) quasi a congelare tutto, da un angolo regalato alla squadra del Pavia, come tutte le palle dubbie e i falli trasformati in simulazione.
Detto questo, il Pavia continua a macinare gioco e il risultato anche se troppo ampio rispetto all’andamento della partita, li vede giustamente sopra.
La Futsei accorcia con Franza che imbuca per Bruzzese che di piatto la mette alla destra del portiere (1-3)
Il Pavia come copia incolla, gioca ancora sul secondo palo con il Pivot che però per fortuna degli orange la calcia alta.
Ad un certo punto, l’arbitro inizia a tirare fuori i cartellini (sponda Futsei) un fallo evidente su Bruzzese, si trasforma in un fallo di simulazione ed ammonisce il ragazzo, Locatelli chiede spiegazioni e ammonisce anche lui, l’azione dopo, viene ammonito Scalisi sul Pivot del Pavia nonostante entrambi si stessero strattonando vistosamente.
Il Pavia si porta sul (1-4) da una ripartenza, palla al laterale che in diagonale la mette sul palo lontano.
C’è la possibilità per la Futsei di accorciare le distanze, con Scalisi che calcia su punizione ma il portiere chiude bene basso, la palla ritorna ancora a lui che di controbalzo  prende l’incrocio pieno, peccato.
La Futsei usa il portiere di movimento, ma a pochi minuti dalla fine, arriva il (1-5) con il laterale che calcia e Dainez (portiere di movimento) che la tocca solamente.
Un risultato finale troppo ampio e fuorviante, la Futsei ha giocato un ottima partita e ha trovato di fronte un avversario di tutto rispetto dentro e fuori dal campo.
Sull’arbitraggio, crediamo di aver scritto tutto, anzi no, l’espulsione di Munno, parte da un entrata decisa ma sul pallone e da una sceneggiata da oscar dell’avversario che induce l’arbitro alla decisione più sbagliata, iter della partita.

LEONARDO BRUZZESE : La nota positiva della partita arriva dall’impatto del laterale classe 99 con la partita e il calcio a 5, lui che arriva dal calcio a 11 ed alla prima esperienza in questa disciplina.
Bruzzese, inizia giovanissimo nelle fila dell’ AICS Olmi, per poi passare sempre nel settore giovanile nel Alcione Milano, si sposta nel Trezzano Calcio con la quale esordirà in prima squadra, due anni in Triestina sempre prima squadra e l’ultimo anno al Brera Calcio, un po’ sfortunato, ora è approdato alla Futsei Milano e si affaccia al calcio a 5, in bocca al lupo per lui dal Pres, il primo a credere in lui e da tutti noi.

PAGELLE

Futsei 6,5 partita da alti e bassi, come la  settimana Sanremese.

Negativo il risultato ma positiva la voglia e la grinta messa in campo

Amadeus 🎹

Bruzzese 7+(il migliore)

Schierato a sorpresa nei 5 iniziali, è dappertutto come i fiori a San remo, ottima prestazione condita da un gran gol.

Sta sbocciando?

Fiorello 💐

Franza 7 si dimostra ancora tra i migliori.

dirige l’orchestra in modo impeccabile, splendido l assist sul gol.

Vessicchio 🧙🏻‍♂️

Aldovrandi 6,5 Come un vecchio rocker sempre sul pezzo, manca un pó di incisività in zona gol

El Diablo 👺Pelù

Graziani 6 di ritorno dopo un lungo viaggia porta con sé la voglia di non sbagliare più, partita diligente

Grande grande grandi 🧓🏻

Testi 6 mette in mostra la sua fisicità, ma riesce a concludere poco o nulla

Lamborghini elettrica 🚗

Scalisi 6 da canto del cigno a ritorno della fenice il passo è lungo, sfortunata la conclusione finita sulla traversa

Pavone ritrita 🦚

Crimi 6 imperfetto su alcuni interventi, ma sempre pronto a portare a casa la pagnotta.

Masini 🥖

Locatelli 5,5 ancora fuori dalla forma migliore, appare sottotono, crescerà di tonalità?

Tallone d’Achille lauro 🛳️

Munno – Dainez 5 nota stonata della serata, non riescono ad incidere, e piano piano spariscono dalla partita.

Morgan Bugo 👃🏻👀

 

MGM – FUTSEI MILANO 7 – 5 Miglior Giocatore : M. Amiar
Reti Futsei : 4 Amiar 1 Ingrassia

Gli Under 19 sono impegnati a Morbegno, in una trasferta e una vittoria che sulla carta sembrano accessibili, ma senza fare i conti con la testa dei ragazzi.
Gli orange si presentano senza l’indisponibile Pace ma con tutti gli effettivi.
La partita per i Tucani si mette subito male, i padroni di casa, seguiti da un folto pubblico di amici e parenti, si fanno sentire subito con la padronanza del campo e del gioco.
A 10 minuti del primo tempo, Koutmane non in giornata di grazia, cerca il doppio contrasto ma la palla gli sfugge, il centrale imbuca sul pivot che di tacco la mette all’angolino alla sinistra di Abbascia (1-0)
Due minuti dopo l’MGM raddoppia su angolo, con Abbascia spettatore non pagante e i compagni che chiudono tardivamente, un passaggio indietro arriva sui piedi del centrale che tira in diagonale debole ma preciso, Abbascia fermo sul posto non ci arriva (2-0)
Finalmente gli orange si ricordano che stanno giocando una partita con Amiar che serve Ingrassia, si aggiusta il pallone e tira di punta, palo pieno per lui.
Anche Barros ci prova dalla distanza su imbeccata di Ingrassia, ma il portiere respinge in out.
Al 25 siamo già al tiro libero per gli orange, va a calciare Amiar (Migliore in campo) potente e preciso all’angolino sinistro (2-1)
Tre minuti dopo, Abbascia ci ricorda che sa anche fare buone chiusure, chiude lo specchio al Pivot avversario con il tiro che impatta sul volto del portiere orange e finisce in out.
Quasi allo scadere, il laterale dei padroni di casa si accentra indisturbato e calcia di punta, palo pieno e risultato al momento invariato e poco preoccupante per gli orange.

Si riparte dal vantaggio dei padroni di casa, Koutmane recupera palla da ultimo, serve Barros che di prima serve Amiar sulla corsa, a tu per tu con il portiere, non riesce a saltarlo, peccato.
Sul proseguimento dell’azione arriva il pareggio degli orange (2-2) con Amiar che serve Barros, di nuovo ad Amiar che in orizzontale la cede ad Ingrassia che di prima la mette alla sinistra del portiere.
Ancora Amiar recupera un pallone e serve Koutmane che potrebbe andare al tiro, ma generosamente aspetta l’arrivo di Barros per servirlo sul secondo, il Brasiliano in scivolata prova a metterla ma il portiere chiude veramente bene e la palla non entra.
Arriva il (3-2) per i padroni di casa, da una punizione potente ma centrale, Abbascia che forse è rimasto a Milano per questa partita, non copre la porzione sua di porta centrale e la palla entra.
I padroni di casa prendono coraggio e arriva il (4-2) da un azione personale del centrale, il migliore dei suoi, che suola e salta l’avversario, si accentra e di punta la mette alla sinistra di Abbascia.
Gli orange in corto circuito, il laterale salta Koutmane e si ritrova a tu per tu con Abbascia che prova un uscita ma la palla entra (5-2)
Amiar alla disperata, trova il gol del (5-3) con imbucata di Ingrassia, suola e di punta la mette sotto la traversa.
Ancora Amiar recupera un pallone e serve Barros che davanti alla porta non è freddo e prova a metterla, respinta dal portiere.
Arriva il (6-3) dell’MGM con un lancio lungo e spizzicato di testa, per il centrale che si trova davanti in quel momento, solo ed indisturbato, fa una rovesciata con il pallone che rimbalza due volte prima di entrare in porta, in tutto questo Abbascia rimane immobile e fuori dalla partita completamente.
L’MGM dilaga con il (7-3) Barros colpisce di testa verso la porta difesa dal proprio portiere, il pallone si impenna e Abbascia decide di smanacciare invece di bloccarla a due mani, la palla sbatte sull’avversario che la mette in porta.
Oramai la partita sembrerebbe finita,  entra Chiaradonna per gli orange, con la voglia di fare e sacrificio che lo contraddistingue, monito per gli altri.
C’è spazio per altri due gol di Amiar, l’ultimo insieme a Barros degli orange ad abbattersi.
Barros serve in orizzontale Amiar che prende l’incrocio lontano (7-4) e Abbascia unica nota positiva della sua partita, lancia lungo su Amiar che frena la corsa e di piatto la mette in rete (7-5)
Una partita che si poteva vincere, ma la crescita passa anche attraverso queste sconfitte.

Mentre questa settimana L’Under 19 riposa, la prima squadra è chiamata a fare una partita perfetta in una trasferta difficilissima.
FARA GERA FIVE – FUTSEI MILANO ore Venerdì 14 febbraio ore 21.45, Palazzetto comunale in Via Reseghetti 116 Fara Gera D’adda (Bergamo)
VAMOS FUTSEI…….VAMOS TUCANIGUNS!!!!!!

SPONSOR & PARTNER